VECCHIO PARADIGMA – NUOVO PARADIGMA. L’insegnamento di Deepak Chopra.

Il Vecchio Paradigma è costruito su una serie di credenze e convinzioni che rinforzano la esperienza della realtà così come ci è trasmessa dai nostri apparati sensoriali, cioè l’esperienza comune. Il Nuovo Paradigma è costruito sulle intuizioni della Fisica Quantistica e delle Neuroscienze, che sono molto affini alle intuizioni dei ricercatori e saggi della tradizione millenaria Vedica indiana.

1 – Vecchio Paradigma – Esiste un mondo oggettivo al di fuori e indipendente da colui che lo osserva.

Nuovo Paradigma – Noi viviamo in un Universo partecipante. La nostra ATTENZIONE crea e modifica gli oggetti della nostra osservazione.

2 – Vecchio Paradigma – Il mondo materiale, inclusi gli esseri umani, è fatto di aggregati di materia che sono separati l’uno dall’altro sia nello spazio che nel tempo.

Nuovo Paradigma – Il mondo è fatto di non-materia. E’ composto di campi di energia che provengono tutti da un unico campo energetico sottostante e non-manifesto. Spazio e tempo sono parti del campo.

3 – Vecchio Paradigma – La Mente e la Materia sono entità differenti e indipendenti.

Nuovo Paradigma – La Mente e la Materia sono essenzialmente la stessa cosa. Il Campo sperimentato soggettivamente è la Mente. Il Campo sperimentato oggettivamente è il mondo degli oggetti materiali.

4 – Vecchio Paradigma – La Mente è incastrata nel cervello. L’Intelligenza è localizzata nel Sistema Nervoso o al massimo nel corpo.

Nuovo Paradigma – La Mente non è racchiusa né nel cervello né nel corpo. E’ in grado di estendersi ai confini del cosmo ed è illimitata. Può trovare espressione in forme localizzate e in fenomeni. L’intero Universo è questo campo di Intelligenza. Quando il Campo interagisce con se stesso, cioè “pensa”, il mondo materiale appare alla manifestazione. L’Intelligenza non può essere localizzata, solo la sua Espressione può esserlo.

5 – Vecchio Paradigma – La Coscienza è l’epifenomeno (il prodotto finale) della materia. Noi siamo macchine fisiche che hanno imparato a pensare.

Nuovo Paradigma – La Materia è l’epifenomeno della coscienza. Noi siamo pensieri (Eventi quantici nel Campo Unificato) impulsi di intelligenza che hanno imparato a creare macchine fisiche.

6 – Vecchio Paradigma – Gli esseri umani sono racchiusi in se stessi. Sono entità indipendenti.

Nuovo Paradigma – Gli esseri umani non sono entità indipendenti ma sono di fatto punti di focalizzazione nel Campo Unificato: Noi siamo inseparabilmente interconnessi con gli schemi di intelligenza dell’intero cosmo. Noi siamo una rete di relazioni interconnesse.

7 – Vecchio Paradigma – I nostri corpi hanno confini ben definiti. Noi siamo separati: I nostri bisogni sono distinti.

Nuovo Paradigma – Non ci sono confini ben definiti per i nostri corpi: Noi non siamo separati. I nostri bisogni sono totalmente interdipendenti. I nostri corpi sono uno schema di Energia ed Informazione in continuo e pulsante cambiamento, una parte dell’intero processo. I nostri corpi sono parte del corpo universale. La nostra Mente è un aspetto della mente universale.

Fonte:  Altrogiornale.org

Print Friendly

Comments

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un Commento