Semi di zucca: proprietà benefiche

Un giorno al supermercato mi fermo al reparto ceci e frutta secca e scorgo con la coda dell’occhio un sacchetto di semi di zucca crudi. Mi hanno attirato a tal punto di spingermi ad allungare la mano e comprarli. Arrivata a casa mi sono messa al computer per fare delle ricerche. Vediamo le proprietà benefiche di questi semplici semi.

 

semi-di-zucca
Dal sito: greenme.it | Link

I semi di zucca, nonostante le loro piccole dimensioni, possono essere considerati come un alimento ricco di proprietà benefiche e come uno spezzafame salutare, da sostituire ai classici snack confezionati.I semi di zucca sono benefici per il cuore, ci aiutano a garantirci un buon riposo notturno ed una buona salute generale. Possono essere consumati crudi oppure tostati in forno a temperatura non troppo elevata per 15-20 minuti. Sono ottimi anche caldi e possono essere conditi con un pizzico di sale marino integrale. Possono essere acquistati già tostati, scegliendoli preferibilmente biologici, nei negozi di prodotti naturali.Ecco le loro 10 principali proprietà benefiche.

1) Buon riposo

I semi di zucca presentano un elevato contenuto di triptofano, un aminoacido precursore della serotonina, che contribuisce ad assicurarci non soltanto di vivere le nostre giornate all’insegna del buonumore, ma anche ad aiutarci a godere di un buon riposo nelle ore notturne, in modo da recuperare tutte le energie necessarie per affrontare gli impegni della giornata seguente.

2) Cuore e relax

Tra i componenti nutritivi presenti nei semi di zucca vi è il magnesio, un elemento che contribuisce a regalare al nostro organismo una sensazione di relax. Il magnesio è infatti considerato come una sostanza naturalmente calmante e rilassante, oltre ad essere ritenuto benefico per la corretta attività cardiaca.

3) Equilibrio

I semi di zucca presentano un contenuto da non sottovalutare di proteine altamente digeribili che contribuiscono a mantenere regolari i livelli di zuccheri nel sangue quando essi vengono consumati nel corso della giornata come snack. Mantenere i livelli degli zuccheri stabili può essere fondamentale quando si cerca di perdere peso. Ecco perché i semi di zucca sono spesso consigliati anche a chi segue una dieta dimagrante.

4) Omega3

I semi di zucca contengono acidi grassi essenziali omega3, fattore che li rende una fonte vegetale preziosa di questi elementi. La loro presenza permane in un alimento estratto da essi a freddo: l’olio di semi di zucca. Esso potrebbe rivelarsi d’aiuto nella cura di pazienti affetti da ipertrofia prostatica benigna, come suggerito da uno studio scientifico pubblicato nel 2009.

5) Zinco

Il contenuto di zinco dei semi di zucca li rende un alimento adatto ad essere consumato da parte della popolazione maschile, in quanto tale minerale è ritenuto in grado di svolgere un’azione protettiva nei confronti della prostata. L’assunzione di alimenti contenenti zinco è inoltre consigliata alle donne in gravidanza e a coloro che desiderano tenere sotto controllo i livelli di colesterolo.

6) Ferro

I semi di zucca, insieme a legumi come le lenticchie, i fagioli ed i ceci, possono essere considerati come una fonte vegetale di ferro. Assumerli come spuntino potrà contribuire a contrastare i cali di energia lungo il corso della giornata. I semi di zucca tostati possono sostituire in maniera salutare i classici snack acquistati al supermercato.

7) Proprietà antinfiammatorie

I semi di zucca sono considerati come un vero e proprio antinfiammatorio naturale, dal potere quasi medicinale. La loro assunzione può quindi contribuire ad attenuare gli stati infiammatori del nostro organismo. In alcuni casi possono aiutare a combattere irritazioni e gonfiori senza gli effetti collaterali tipici dei medicinali.

8) Fitosteroli

Essi sono al terzo posto della classifica dei semi e della frutta secca a maggior contenuto di fitosteroli. Vengono infatti superati da parte di semi di girasoli e di pistacchi, ma restano comunque una fonte da non sottovalutare. Tale caratteristica li rende in grado di abbassare i livelli di colesterolo nel sangue.

9) Benessere intestinale

I semi di zucca contengono una parte di quelle fibre vegetali da inserire nella nostra alimentazione affinché il nostro intestino possa funzionare in maniera regolare. La loro assunzione è dunque particolarmente indicata a coloro che presentano problemi da questo punto di vista e che desiderano ritrovare il proprio equilibrio.

10) Regolazione del pH

I semi di zucca contribuiscono ad alcalinizzare il pH dell’organismo. L’eccessiva acidità provocata dall’assunzione di alcuni alimenti (come carne, zuccheri e dolciumi, farina 00 e derivati) è stata correlata all’insorgere di stati dolorosi ed infiammatori. Altri cibi alcalinizzanti sono le verdure, con particolare riferimento a quelle che è possibile consumare crude.

 

Dal sito: inerboristeria.com | Link

Proprietà e benefici dei semi di zucca

I semi di zucca hanno proprietà antinfiammatorie. Altra importante proprietà è la loro capacità nel prevenire la possibile presenza di ipertrofia prostatica benigna o più comunemente nota come BPH, ovvero sono in grado di prevenire una condizione che colpisce un gran numero di uomini in età matura ed anziani. L’ipertrofia prostatica benigna comporta oltre ad una serie di sintomi anche un maggiore rischio di infezioni del tratto urinario. I semi di zucca, grazie ai loro nutrienti e più probabilmente grazie al loro contenuto di zinco, omega-3 e carotenoidi, sono in grado di prevenire questa spiacevole condizione. Proprio a tal proposito i semi di zucca sono stati a lungo tempo utilizzati nella medicina di diverse civiltà europee, per il trattamento della vescica irritabile e dell’ipersensibilità prostatica benigna, appunto.

Al fine di poter beneficiare di quest’azione preventiva, si consiglia di assumere un cucchiaio di olio di semi di zucca, una volta al giorno. Si ricorda inoltre, che l’azione di prevenzione non si riferisce solamente agli uomini, ma vale anche per le donne, poiché i semi di zucca rappresentano anche un mezzo di prevenzione verso i tumori ovarici.

I beta-sitosteroli contenuti nei semi di zucca hanno allo stesso modo mostrato delle proprietà positive per la prostata ed in particolare questi agiscono riducendo il rischio di cancro alla prostata. Lo zinco è un altro elemento nutritivo presente nei semi di zucca; questo minerale ha analogamente alle atre sostanze contenute nei semi di zucca, con molta probabilità un impatto sulla funzione della prostata. Nonostante si sospetti che avvenga realmente quest’azione dello zinco sulla prostata, devono ancora essere verificati i relativi effetti.

A cosa fanno bene i semi di zucca?

Grazie al contenuto di alcune particolari sostanze, i semi di zucca permettono inoltre di beneficiare di alcune proprietà relative alla salute dei nervi. Questi piccoli semi sono una fonte eccellente di amminoacidi triptofano e glutammato i quali vengono poi trasformati all’interno dell’organismo, in altre sostanze benefiche. Il primo di questo viene nello specifico convertito in serotonina e niacina per cui rappresenta un elemento benefico di natura neuro-chimica, mentre il glutammato è un elemento molto importante essendo richiesto nella sintesi di una sostanza, nota come GABA, la quale è anch’essa coinvolta nel sistema nervoso. Quest’ultima si occupa della stabilità di stati d’ansia e di irritabilità nervosa. Recenti studi hanno rilevato delle altre proprietà dei semi di zucca utili per la risoluzione di disturbi differenti. Sono state recentemente evidenziate buone capacità per il trattamento dell’artrite ed inoltre, dato l’alto contenuto di aminoacidi e minerali presente nei semi, è garantita una migliore salute delle ossa. Studi in via sperimentale, affermano inoltre che i composti fitochimici contenuti nei semi di zucca, ricoprono con molte probabilità un ruolo rilevante nella prevenzione della nefropatia diabetica, ovvero per malattie renali.

Calorie e valori nutrizionali dei semi di zucca

Rappresentano una buona fonte di minerali quali magnesio, manganese e fosforo, oltre che di altre sostanze tra cui il ferro, il rame, lo zinco e proteine di buona qualità.

Una manciata di semi di zucca pari a 35 grammi circa, fornisce più dettagliatamente, ben 9 grammi di proteine ed una quantità di magnesio tale da ricoprire il 52% del fabbisogno giornaliero raccomandato. Oltre questi nutrienti si ottiene anche un alto contenuto di ferro e zinco. I semi di zucca rappresentano per di più una ricca fonte di vitamine del gruppo B ed in particolare di niacina. La stessa dose di semi di zucca contiene 180 calorie.

In conclusione, i semi di zucca costituiscono una fonte molto importante di elementi essenziali al benessere dell’organismo.

Semi di zucca contro il colesterolo

I semi di zucca contengono fitosteroli, ovvero dei composti che è possibile trovare anche in molte specie di piante e che sono caratterizzati da una struttura simile a quella del colesterolo. Al contrario di quest’ultimo però, agiscono non danneggiano l’organismo, piuttosto inibiscono proprio l’assorbimento del colesterolo nell’intestino, il che porta in conseguenza ad una riduzione dei livelli di esso nel sangue. Proprio grazie a tale proprietà, i semi di zucca possono essere consumati con tranquillità anche da soggetti con problemi di colesterolo alto, anzi in questi casi se ne consiglia il consumo.

 

Mangiare semi di zucca fa bene

I semi di zucca possono essere sgranocchiati per fare uno spuntino sano, dato il contenuto di minerali essenziali e nutrienti contenuti in essi. È per altro presente un basso contenuto di grassi saturi e zucchero.

Molte persone preferiscono consumare i semi di zucca anziché semplicemente sgusciati, arrosto in quanto in questa maniera si migliora il loro gusto. Nel caso in cui si opti per questa preparazione si raccomanda di non far tostare a lungo i semi poiché altrimenti si perderebbero le buone sostanze nutritive. È altrimenti possibile far cuocere in forno i semi per 15-20 minuti al massimo, sottoponendoli ad una temperatura di 80° C.

I semi di zucca possono essere mangiati da soli o aggiunti a pietanze o insalate verdi. Ancora sono un’ottima scelta, nel caso in cui vengano aggiunti a verdure saltate in padella.

Un buon piatto al quale è possibile aggiungere i semi di zucca è preparato macinando i semi di zucca assieme a dell’aglio fresco. Dopo aver fatto ciò, procedete mescolando al composto del prezzemolo e per finire anche alcune foglie di coriandolo. Completate aggiungendo un filo di olio di oliva e del succo di limone. Otterrete in questa maniera un antipasto o, se preferite un contorno, davvero sfizioso e fresco.

È anche possibile consumarli in una maniera alternativa, aggiungendone una manciata ai vostri cereali preferiti; sono ottimi mangiati sia caldi che freddi. Altra idea è quella di comporre la vostra colazione a base di cereali in maniera originale: aggiungete ai muesli, dell’uva secca, dei biscotti sbriciolati e per finire dei semi di zucca.

Oltre che acquistare i semi di zucca, è possibile ottenerli direttamente in maniera autonoma dalla stessa zucca. Per far ciò basta rimuovere i semi dalla cavità interna della zucca e porli in un apposito tovagliolo di carta per asciugarli. Lasciar, dunque, i semi per una notte intera al termine della quale sarà possibile consumare i semi come più gradito.

Controindicazioni dei semi di zucca

Gli effetti collaterali legati al consumo dei semi di zucca si verificano in casi estremamente rari. Possono per lo più verificarsi sintomi lievi, inseguito ad un trattamento con semi di zucca. Nello specifico tali sintomi includono: mal di testa, dolore di stomaco, vampate di calore e disturbi gastrointestinali.

Tipicamente i semi di zucca sono alimenti anallergici e tra le altre cose non contengono apprezzabili quantità di ossalati e purine.

Oltre che per queste possibili reazioni i semi di zucca alle volte sono sconsigliati dal momento che hanno proprietà anti-nutrienti, secondo quanto rilevato da alcuni studi. Tali semi possono interferire con l’assorbimento di altri nutrienti derivati dal consumo di alimenti differenti.

Semi di Zucca Tostati

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments

Powered by Facebook Comments

2 comments

Lascia un commento